Matteo Messina Denaro e gli identikit generati al computer

Mi hanno chiesto se sia vero che gli identikit di Matteo Messina Denaro siano stati generati con un computer. È in effetti una cosa che può sembrare fantascienza pura ma che con l’intelligenza artificiale diventa sempre più possibile.

Cose di Computer è l'unico tech blog SENZA PUBBLICITÀ!

Telegram Canale WhatsApp >>Telegram Canale Telegram >>
Messaggio in cui mi si chiede se le foto di Matteo Messina Denaro siano state davvero generate con un computer

I computer sono apparecchi elettronici in grado di compiere molto velocemente dei calcoli matematici. Grazie a questa loro capacità, sono in grado di eseguire programmi. Ad esempio, Microsoft Word per PC o WhatsApp per gli smartphone. La capacità di calcolo dei computer tende ad aumentare sempre di più. Grazie a questo, è possibile sviluppare algoritmi sempre più complessi.

Possiamo definire l’intelligenza artificiale come un insieme di algoritmi. Ognuno di essi è in grado di svolgere un compito che normalmente sarebbe di appannaggio esclusivo dell’essere umano. Ad esempio, invecchiare un volto. Secondo l’ANSA, questi algoritmi sono stati usati per cercare di capire l’aspetto che poteva avere Matteo Messina Denaro dopo tanti anni di latitanza. Ho dato un’occhiata alle foto generate da questi sistemi informatici e sono rimasto abbastanza colpito dal risultato.

Identikit di Matteo Messina Denaro generati da un'intelligenza artificiale

Se si mette a confronto la foto invecchiata al computer con la prima foto del latitante diffusa dai carabinieri del ROS, ci si accorge subito di come le due immagini si somiglino parecchio.

La prima foto di Matteo Messina Denaro diffusa dai carabinieri dopo l'arresto

La fisionomia è identica, quello che cambia è praticamente solo la forma degli occhiali ed il taglio di capelli. Tutti possono provare ad invecchiarsi: bastano un cellulare qualunque e l’app FaceApp per Android o iPhone.

Dai un'occhiata ai miei manuali

👇👇👇