Cosa sono i plugin? Te lo spiego semplice!

Rispondo ad una richiesta di cosa di computer ricevuta via mail. Mi si chiede cosa sono i plugin. Eccoli spiegati nel modo più semplice possibile.

Cosa sono i plugin - richiesta di cosa di computer

Partiamo al solito dai concetti propedeutici (se li conosci già salta pure il paragrafo). Un computer è una macchina che può eseguire programmi. Ad esempio, Microsoft Word è un programma che consente di elaborare testi. Anche WhatsApp è un programma, pensato però per essere usato sugli smartphone, che non sono altro che computer tascabili.

Per capire cosa sono i plugin, partiamo intanto dal significato del termine. “To plug”, in inglese, significa “inserire”, “infilare”. È un termine che viene usato per le prese elettriche (e per qualunque altro tipo di connettore). “Plug-in” (abbreviato in “plugin”) significa “inserire (o infilare) dentro”. In ambito software, il termine plugin denota un pezzo di programma che può essere usato per estendere le funzionalità di un altro programma.

Ad esempio, in Windows sono presenti i plugin per le lingue aggiuntive: puoi aggiungere il francese, l’inglese, l’arabo e molte altre lingue. Nel caso dei videogiochi, i plugin servono per aggiungere nuove funzionalità, livelli, personaggi ed oggetti. Il sistema dei plugin consente di ridurre notevolmente le dimensioni dei programmi: essendo funzionalità opzionali, è molto più comodo aggiungerle a richiesta, ovvero solo se servono davvero all’utente.

Impara l'informatica in due minuti al giorno: iscriviti alle cose di computer!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.