Storia dei font per computer: Apple e l’innovazione nel macintosh

Tempo di lettura: 2 minuti

Apple ha avuto un ruolo decisivo nella storia dei font per computer. Prima dell’uscita del Macintosh nel 1984 tutti i computer usavano solo caratteri monospazio. Ma cos’è un font? Cos’è un carattere monospazio? Andiamo con ordine.

Un font è un tipo di carattere. La stessa lettera dell’alfabeto può essere rappresentata in diversi modi, ovvero con diversi “stili“.

Storia dei font per computer

Quando un testo viene rappresentato con un certo stile viene chiamato “testo formattato“, in quanto possiede un “formato” (“format” in inglese). I computer prodotti prima del Macintosh non avevano interfacce grafiche. In altre parole non c’era il mouse e per usare un PC era necessario inserire dei comandi testuali dentro ad una schermata nera, cosa per nulla intuitiva.

Questa schermata nera si chiama “terminale” o “prompt dei comandi” ed utilizzava caratteri monospazio: ogni carattere ha esattamente la stessa larghezza. Di conseguenza le “m” erano strette mentre le “i” erano larghe e questo generava testi brutti a vedersi. D’altra parte il testo non era destinato alla stampa.

Il Macintosh, prodotto da Apple, influenzò molto la storia dei font per computer. Fu il primo personal computer ad offrire il mouse ed un’interfaccia grafica “a finestre” simile a quella che usiamo tutti ancora oggi. La prima versione di Windows fu copiata dall’interfaccia del Macintosh (ne parlo meglio in questo articolo).

Steve Jobs, a capo del team di progettazione del Macintosh, era fissato col design e con la calligrafia. Inoltre lo schermo del Macintosh era “ad alta risoluzione” (perlomeno per gli standard dell’epoca). Per la prima volta dunque un computer era in grado di mostrare font proporzionali e non solo monospazio.

Il progettista Bill Atkinson dotò il Macintosh di due font preinstallati. Nelle versioni successive il Macintosh venne arricchito con sempre più font diversi: segno che l’idea di includerli era stata buona. L’aver introdotto elementi di design nei computer è sempre stata l’asso nella manica di Apple. Tutt’ora il design dei prodotti Apple è il più imitato dai concorrenti.


Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti subito alle Cose di Computer per ricevere automaticamente i nuovi articoli. E' gratis e non ti invierò spam, promesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *