Browser e motore di ricerca: che differenza c’è? Te lo spiego semplice

Ormai “andare su internet” per molti significa tirare fuori lo smartphone, toccare una qualunque icona che abbia il logo di Google, scrivere alcune parole e cliccare su un sito che ci sembra contenere quello che cerchiamo. Molti non sanno nemmeno che Google è un sito web come tutti gli altri, visitabile da un browser, e che svolge la funzione di motore di ricerca. Anzi: non è nemmeno l’unico (esistono delle valide alternative). Ma browser e motore di ricerca cosa sono esattamente?

Partiamo dalla base: un sito web è un elenco di pagine web raggiungibili ad un certo indirizzo. Ad esempio: www.cosedicomputer.com. Google è anch’esso un sito web, raggiungibile all’indirizzo www.google.com. Google è un motore di ricerca, ovvero un sito che ti dà un elenco di siti rilevanti per una certa “parola chiave”, ad esempio: “ricetta pasta alle acciughe”. Per visualizzare un sito ti serve un programma apposito, chiamato “Browser web”. Esempi di browser web sono: Google Chrome (che è il browsere più usato al mondo), Safari, Edge e Mozilla Firefox.

Dopo la nascita di Google hanno tutti cominciato ad usare internet cercando parole. Per cui Google è diventato una specie di “porta di ingresso” per il web. I browser si sono adeguati e hanno dato all’utente la possibilità di inserire direttamente le parole da cercare. Lo fanno dandole semplicemente in pasto al tuo motore di ricerca preferito.

Quindi quando “vai su internet” o “apri Google” stai lanciando l’app “Ricerca Google” o “Google Chrome”. Se inserisci una frase da cercare, questa verrà data in pasto a Google. Questo ti mostrerà poi una pagina con un elenco di siti rilevanti.

Browser e motore di ricerca

Google è obiettivamente il motore di ricerca migliore al mondo ma non rispetta molto la privacy degli utenti. Google Chrome è anch’esso ottimo, ma è afflitto dallo stesso problema: il mancato rispetto della privacy. Puoi cambiare il “motore di ricerca di default” dalle impostazioni del tuo browser: così facendo le parole verranno “date in pasto” ad un altro motore. Per quanto riguarda il browser ti consiglio di provare Edge: ti stupirà. È scaricabile gratuitamente.

Impara l'informatica in due minuti al giorno: iscriviti alle cose di computer!

2 commenti su “Browser e motore di ricerca: che differenza c’è? Te lo spiego semplice”

  1. Ma le terze persone quando do il consenso del browser possono vedere le mie cose e usarle in appropriato come devo agire per salvaguardare le le cose private Grazie

    1. Deve ritirare il consenso alla profilazione dei suoi dati personali, andando nelle opzioni del suo account Google

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *