Recensione di Microsoft Edge, il nuovo browser di Microsoft

Sai già cos’è un browser web? E’ il programma che ti consente di visualizzare i siti web. Il browser web non coincide col motore di ricerca (lo spiego meglio in questo articolo). Il browser è diventato ormai un pezzo di software fondamentale, in assoluto il più usato sui computer desktop e notebook. Al momento Google Chrome la fa da padrone: ha circa il 60% del market share globale, fondamentalmente perché è già preinstallato sui cellulari Android, che sono quelli più diffusi. Ma non è l’unico: esistono delle ottime alternative (ne parlo meglio in questo articolo). Oggi ti propongo una recensione di Microsoft Edge, il successore di Internet Explorer.

Recensione di Microsoft Edge

Sono nato nel 1982, il primo PC che ho posseduto non aveva Windows. Peraltro internet in Italia non era per nulla diffusa. Negli anni ’90 ho cominciato ad utilizzare Windows 95, e ho avuto sempre un’impressione negativa sul software della Microsoft. Tanto per fare qualche esempio: Windows Media Player (il lettore audio incluso in Windows) ci mettava diversi minuti solo per avviarsi (ma per fortuna c’era Winamp). Microsoft Internet Explorer (il browser incluso in Windows) era veramente una schifezza: visualizzava male i siti e si piantava spesso. Non l’ho mai usato: lo aprivo solo per scaricare ed installare Mozilla Firefox.

Edge è il successore di Internet Explorer. Microsoft lo ha rinominato e ha cambiato l’icona proprio per lavare via l’impressione di bassa qualità. In questa breve recensione di Microsoft Edge ho voluto essere il più obiettivo possibile analizzando diversi aspetti. Ora te li riassumo.

  • Desing: Edge è gradevole. I tasti sono ben piazzati e facilmente accessibili
  • Prestazioni: Edge è veloce quanto Chrome ma consuma molta meno memoria RAM
  • Funzionalità: Edge ha il gestore password, i segnalibri e tutte le funzionalità “classiche” dei browser. Inoltre offre la possibilità di raggruppare le pagine in “collezioni”, funzione utile se, ad esempio, stai svolgendo una ricerca
  • Sincronizzazione: qui Edge pecca. Le funzionalità non sono ancora complete
  • Privacy: Edge ha molti più controlli di privacy e molto più semplificati. D’altronte Microsoft non guadagna dall’analisi aggressiva dei tuoi dati personali, al contrario di Google

Conclusione: invece di scaricare subito Chrome o Firefox, dai una possibilità a questo browser: ti stupirà. Non ha nulla a che vedere col vecchio Explorer. Puoi scaricarlo dalla pagina ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *