Capire se una WiFi è sicura

Mi hanno chiesto se la WiFi di italia.it sia sicura o meno. Cosa vuol dire il termine “sicuro”, in questo ambito? E come si fa a capire se una WiFi è sicura, in generale? Vediamo di capire meglio il tutto.

Messaggio in cui mi si chiede come capire se una WiFi è sicura

Cos’è Internet? È una rete di computer che offre servizi, ovvero funzionalità che non hanno senso di esistere senza una rete sottostante (ad esempio la posta elettronica). Per connetterti ad Internet devi rivolgerti ad un “provider” (“fornitore”. Vodafone, Fastweb, TIM …), che ti faccia arrivare in casa un cavo ADSL o Fibra a cui attaccare un modem. Questo si occuperà di “propagare” il “segnale” di Internet a tutti i PC e cellulari che stanno in casa tua, usando una tecnologia che si chiama WiFi e che non ha nulla a che vedere con Internet (è stata inventata ben prima).

Come capire se una WiFi è sicura - Schema di collegamento ad internet in casa

Il termine “WiFi” ormai è diventato sinonimo di “connessione ad Internet”, perché è un sistema talmente comodo da essere diventato la principale modalità di connessione alla rete. Le reti WiFi sono “sicure” solo se usano la crittografia, un espediente matematico che rende i dati trasmessi non leggibili da un intruso. Ormai tutte le WiFi usano questo sistema e, se la chiave di rete (password) che usi per connetterti è abbastanza lunga, non corri il pericolo che qualcuno sia in grado di “mettersi in ascolto” ed intercettare qualche tuo dato sensibile.

Ci sono però altri fattori che potrebbero rendere una WiFi poco sicura. Quelle “aperte” (senza password) sono da evitare tassativamente. Quelle pubbliche (offerte dal comune o da un albergo o ristorante) sono più affidabili, anche se esistono dei virus in grado di infettare i router e di intercettare lo stesso i dati, nonostante la crittografia. In linea generale è meglio evitare di connettersi a reti WiFi che non sai da chi vengono gestite. Quindi come vedi capire se una WiFi è sicura non è sempre possibile.

Se non hai alternativa e vuoi comunque usare una WiFi pubblica, tieni installato sul computer o sul cellulare un buon antivirus (anche gratuito) e, se na hai la possibilità, anche una VPN: in tal modo potrai cifrare il traffico Internet e prevenire ancora meglio eventuali intercettazioni da parte di malintenzionati.

Impara l'informatica in due minuti al giorno: iscriviti alle cose di computer!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *