Mail di recupero credenziali: attenzione!

Rispondo ad una richiesta di cosa di computer. Una mia lettrice mi segnala di aver ricevuto una mail di recupero credenziali da parte di una nota azienda che si occupa di buoni acquisto e di buoni pasto.

Mail di recupero credenziali - richiesta di cosa di computer

I buoni pasto sono stati oramai da tempo dematerializzati. Al posto di quelli cartacei, viene fornita una tessera elettronica dotata di microchip che è possibile far leggere ai POS di ristoranti e supermercati. Molto comodo. Inoltre, accedendo alla propria area riservata attraverso il sito e l’app per smartphone di Edenred, è possibile consultare in ogni momento il numero di buoni pasto che rimangono da spendere.

Ormai tutti i servizi forniti attraverso internet si basano su questo schema di funzionamento:

  • Ci si registra al servizio mediante un sito web, fornendo un indirizzo email ed una password
  • Quando si vuole usare il servizio, ci si collega al sito corrispondente e si fa l’autenticazione (tipicamente inserendo l’email e la password fornite durante la registrazione)
  • Da cellulare, molto spesso è possibile accedere al servizio usando un’app dedicata, scaricabile da App Store (per gli iPhone) e dal Play Store (per i cellulari Android)

Se dimentichi la password, puoi farti inviare una mail di recupero credenziali contenente un link di ripristino. Puoi così cliccare sul link ed inserire una nuova password di accesso. Quella vecchia verrà annullata. A volte capita che un altro utente dello stesso servizio inserisca un indirizzo email errato, e che dunque il link di ripristino venga inviato ad un’altra casella mail. Ed è questo che probabilmente è successo a chi mi ha fatto questa domanda.

Sarebbe diverso se un hacker fosse in possesso della password della tua casella email. In questo caso, infatti, l’hacker starebbe sicuramente tentando di accedere ad un servizio al posto tuo. Ti consiglio pertanto di seguire alcuni semplici consigli:

  • Non dimenticare mai la password di accesso alla tua casella mail
  • Scegli per essa una password lunga e che non contenga informazioni personali su di te
  • Salva le password in un luogo sicuro (meglio se nel tuo cervello: è l’unico posto in cui nessuno te la può leggere)
  • Se ricevi una mail di ripristino password per un qualunque servizio, non cliccare mai sul link. A meno che non sia stato tu a chiedere la reimpostazione della password, ovviamente.

Impara l'informatica in due minuti al giorno: iscriviti alle cose di computer!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.