Storia di Linux e del perché è gratuito

Tempo di lettura: 2 minuti

In un un altro articolo racconto la storia di Richard Stallman e della nascita del progetto GNU. La storia di Linux parte proprio da li. Ma che cos’è Linux? E’ la riscrittura da zero di UNIX, un sistema operativo che esisteva già da prima di GNU.

Il “sistema operativo” è il “software di base” che deve essere installato su ogni computer. Il computer non è utilizzabile senza. Windows è il sistema operativo più diffuso. I programmi come Microsoft Office ed altri sono programmati per un determinato sistema operativo.

Torniamo alla storia di Linux. Stallman voleva che tutto il software fosse liberamente modificabile, ma per ottenere lo scopo serviva innanzitutto un sistema operativo. Prese di mira UNIX, un sistema preesistente che era stato preso e modificato rendendolo “chiuso”, e lo riscrisse da zero senza usare sorgenti coperti da copyright. Fu una vero e proprio dispetto al software commerciale, la “vendetta” ideale per un tipo come Stallman.

Ogni sistema operativo ha un “kernel“. In italiano vuol dire “nucleo” e rappresenta il pezzo di software più difficile in assoluto da realizzare per un sistema operativo, perché ne rappresenta le fondamenta. Il kernel di GNU si chiamava “Hurd“, ma venne presto soppiantato da “Linux“, sviluppato dal geniale studente finlandese Linus Torvalds.

Storia di Linux - Foto di Linux Torvalds

Ormai il termine “Linux” denota l’intero sistema operativo, ma la dicitura corretta sarebbe “GNU / Linux” (Ovvero “GNU con kernel Linux“). Essendo a sorgente aperto e modificabile da chiunque, nacquero ben presto diverse “distribuzioni” di questo sistema operativo. La maggior parte di esse è gratuita, e quelle a pagamento vengono subito soppiantate da versioni gratuite (come nel caso di Rad Hat, a pagamento, subito soppiantata da CentOS). Stallman ha vinto la sua battaglia per il software libero!

Se sei curioso e vuoi usare Linux puoi scaricare Ubuntu. E’ un sistema GNU / Linux studiato per essere usato con facilità. Se hai un PC senza Windows e non vuoi pagare la licenza puoi scaricarlo ed installarlo, e ti ritroverai con un ottimo prodotto perfettamente funzionante e adatto all’utilizzo di tutti i giorni.


Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti subito alle Cose di Computer per ricevere automaticamente i nuovi articoli. E' gratis e non ti invieremo spam, promesso!

Clicchi sul tasto "Iscrivimi" ma non succede nulla? Vai a questa pagina >>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *