Cos’è un Netbook? Te lo spiego semplice

Tempo di lettura: 2 minuti

Nel 2007 si è cominciato a sentir parlare dei “netbook“: erano la novità del momento nel settore dei computer. Il primo ad uscire è stato l’ASUS eee PC 701. Ma esattamente cos’è un netbook? Scopriamolo insieme.

E’ un PC portatile (un “notebook”) miniaturizzato. Ha dimensioni molto ridotte: lo schermo va dai 7 agli 11 pollici circa. Per ragioni di spazio non possiede alcuna unità ottica, ovvero niente lettore DVD. Spesso però è ben messo dal punto di vista delle porte: ci sono modelli anche con 3 porte USB e la presa ethernet. Il termine “netbook” in italiano significa più o meno “computer per la rete”, ovvero adibito solo alla navigazione su internet. Questo perché (sempre per via delle ridotte dimensioni) non è in grado di ospitare CPU troppo potenti.

Il già citato ASUS eee PC 801 è stato il primo netbook mai creato. Nel 2007 non esistevano ancora i tablet (il primo iPad venne lanciato nel 2010). I notebook (computer portatili) dell’epoca erano molto pesanti, ben diversi da quelli attuali. Alcuni modelli arrivavano anche a pesare 5 Kg, una vera rogna per chi doveva portarseli sempre in giro. Per venire inontro alle esigenze di chi ha bisogno di poca potenza di calcolo (quindi videoscrittura, nevigazione in rete e poco altro) la ASUS pensò di creare un mini-notebook.

Cos'è un Netbook - L'ASUS eee PC 701

Questo tipo di computer ha sicuramente rappresentato una novità ed ha probabilmente ispirato (anche se solo in parte) l’idea dei tablet. All’epoca i siti web non erano ottimizzati per la navigazione da smartphone. Peraltro gli smartphone non erano affatto diffusi: il primo iPhone venne lanciato anch’esso nel 2007.

Ora che hai chiaro che cos’è un netbook, stai pensando di acquistarne uno? Ti sconsiglio fortemente di farlo, a meno che tu non abbia un budget estremamente limitato. Quando si acquista un computer bisognerebbe sempre acquistarne uno molto potente, con molta RAM ed uno spazio disco adeguato. Questo perchè invecchierà di sicuro molto tardi. Al contrario, i computer poco potenti sono destinati a diventare obsoleti molto rapidamente.


Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti subito alle Cose di Computer per ricevere automaticamente i nuovi articoli. E' gratis e non ti invierò spam, promesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *