Spyware Pegasus: come rimuoverlo ed evitare il contagio

Mi hanno chiesto come fare a rimuovere lo spyware Pegasus, una delle minacce informatiche più gravi degli ultimi tempi. Vediamo intanto di capire cos’è. Vedremo poi come fare a difendersi.

Spyware pegasus - Richiesta di cosa di computer

Un virus (chiamato anche “malware”) è un programma come tutti gli altri. Ciò che differenzia i virus dagli altri programmi (quali ad esempio Microsoft Word) è lo scopo: Word è un programma “benevolo”, mentre un virus invece ha scopi malevoli: cercare di rubarti le password, svuotarti il conto corrente, spiarti oppure ricattarti (come nel caso del cryptolocker).

Lo spyware pegasus è un virus pensato per infiltrarsi nel cellulare della vittima e catturarne dati a sua insaputa. Al contrario di molti altri malware, in questo caso si sa anche chi è stato a svilupparlo: un’azienda israeliana chiamata NSO Group, che si occupa di sicurezza informatica. Questa azienda è stata ovviamente al centro di accuse e polemiche difficilmente riassumibili in una cosa di computer. Ti basti sapere però che i fatti non depongono a loro favore.

Pegasus è noto fin dal 2016. Nel 2018 Omar Abdulaziz, dissidente saudita, ha accusato la NSO di aver impiegato Pegasus per spiare lui e Jamal Khasoggi, il giornalista americano ucciso ad Istanbul. Nel 2019 fu addirittura Facebook a fare causa alla NSO, sostenendo che stesse usando Pegasus per intercettare i messaggi inviati su WhatsApp.

Pegasus funziona su iPhone, Android, PC con Windows e Mac (i computer prodotti da Apple). Infetta persino i browser web. Fa molta paura perché non si capisce bene come faccia ad infettare i dispositivi, è praticamente impossibile da rilevare e riesce ad intercettare messaggi da qualunque applicazione di messaggistica. Per entrare nel dispositivo, sfrutta delle falle di sicurezza del sistema operativo. È evidentemente un software molto ben programmato e sempre aggiornato.

Come rilevare Pegasus? Ti rimando all’ottima guida di malware 112. Non è una cosa semplice, soprattutto per gli smartphone. Ecco qualche consiglio utile per evitare il contagio.

  • Tieni sempre aggiornato il sistema operativo: gli aggiornamenti possono essere seccanti e portare via tempo ma risolvono molte falle di sicurezza
  • Non cliccare mai su link di provenienza incerta
  • Non cliccare mai sugli allegati di posta elettronica

Impara l'informatica in due minuti al giorno: iscriviti alle cose di computer!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.