Android è una distribuzione Linux?

Rispondo ad una richiesta di cosa di computer ricevuta via TikTok. Mi si chiede: Android è una distribuzione Linux? Per chi ha poca dimestichezza coi computer questa domanda potrebbe risultare incomprensibile. Però mi da l’occasione di spiegare parecchi argomenti fondamentali.

Android è una distribuzione Linux? - Richiesta di cosa di computer

Partiamo dalla base: cos’è un computer? È un apparecchio elettronico in grado di eseguire programmi. Ad esempio: Microsoft Word è un programma per PC. I cellulari sono computer in miniatura, e le app sono programmi pensati apposta per loro. Ad esempio: WhatsApp è un’app per cellulare.

Il sistema operativo è il programma di base necessario al funzionamento di qualunque computer (PC o smartphone che sia). Fornisce le funzionalità indispensabili ad eseguire gli altri programmi. Ad esempio: consente di collegarsi ad internet e di usare le periferiche, quali ad esempio le stampanti.

Cos’è Linux? È un sistema operativo gratuito (per motivi storici). Ed è anche a “sorgente aperto”: chiunque può modificarlo a proprio piacimento, ad esempio per crearne una versione dedicata ad un certo scopo o ad un certo tipo di computer. Se vuoi provare Linux ti consiglio di usare l’ottimo Ubuntu.

Manca solo da capire cosa vuol dire il termine “distribuzione” (spesso abbreviato in “distro”): è una versione di Linux. Ne esistono a centinaia, e non sono tutte gratuite. Android (il più diffuso sistema operativo per smartphone) è basato su Linux. Dunque, la domanda sorge spontanea: Android è una distribuzione Linux?

È un argomento piuttosto dibattuto. Il nodo centrale della questione è capire cosa si intende di preciso col termine “distribuzione”. Per molti (compreso me) una “distribuzione” è una versione di Linux per PC, completa anche di alcuni programmi fondamentali come il browser web, un editor di testo ed un riproduttore di file musicali e di video.

Android contiene solo il kernel (il nucleo centrale) di Linux. Tutto il resto è stato aggiunto da Google. Il risultato è un sistema che non è in grado di eseguire software che normalmente sarebbero eseguibili sulle altre distribuzioni (e nemmeno il contrario: le app per Android sono in un formato particolare che le rende eseguibili solo su Android). Pertanto, secondo me ritenere Android una distribuzione Linux è una cosa sbagliata.

Impara l'informatica in due minuti al giorno: iscriviti alle cose di computer!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.