Cambiare il sistema operativo: le opzioni a disposizione

Come fare a cambiare il sistema operativo? Prendo spunto da un commento che mi è stato lasciato sul mio canale YouTube. È una domanda un po’ ambigua ma mi offre l’occasione per scrivere una Cosa di Computer molto “succulenta”.

Coma cambiare il sistema operativo

Al solito: se sai già cosa sono computer, sistemi operativi e programmi salta pure questo paragrafo. Un computer è un aggeggio elettronico che può eseguire programmi. Ad esempio: Microsoft Word è un programma. Il sistema operativo è anch’esso un programma (molto complicato) che fa da tramite tra il computer e gli altri programmi, consentendogli ad esempio di stampare o di collegarsi ad internet. I cellulari (altrimenti detti smartphone) sono computer tascabili che eseguono le “app“, che non sono altro che programmi dedicati a loro.

Esistono moltissimi sistemi operativi e moltissimi tipi di computer. I più diffusi sono:

  • I computer IBM Compatibili (i cosiddetti “PC“), prodotti da molte aziende tra cui DELL, Acer, Asus ed altre
  • I computer prodotti da Apple (qualunque macchina che abbia nel nome il prefisso “Mac”)
  • Cellulari Android, prodotti da molte aziende tra cui Huawei, Samsung ed altre
  • Gli iPhone, che sono cellulari prodotti da Apple

Apple è l’unica azienda informatica al mondo che produce da sola sia i computer che i sistemi operativi che vi girano sopra, perché adottano il principio del “sistema chiuso“: secondo la loro filosofia produrre tutto “in casa” fa sì che un computer funzioni complessivamente meglio. Ne consegue però che nessun’altra azienda può produrre iPhone e Mac. Quindi se hai un Mac o un iPhone non è possibile cambiare sistema operativo: non puoi installare Android su un iPhone o Windows su un Mac (tranne che su alcuni modelli con CPU Intel).

Tutti gli altri adottano il principio del “sistema aperto”: ad esempio Acer produce un portatile che “supporti” Windows, un sistema prodotto da un’altra azienda (la Microsoft). E lo stesso vale per i cellulari: Huawei produce smartphone che “supportano” Android, realizzato da Google. Teoricamente è possibile cambiare sistema operativo su un cellulare, solo che al momento non esiste alcuna alternativa valida ad Android. Rimangono quindi solo i PC: su questi è possibile tranquillamente cambiare sistema operativo.

Esistono tantissimi sistemi operativi per PC ma il più diffuso ed usato è Linux, che è gratuito ed offerto in numerosissime “distribuzioni” (versioni) diverse. Una delle più conosciute è Ubuntu. Puoi scaricare gratis Ubuntu ed installarlo su un PC in due modi:

  1. Al posto di Windows
  2. Insieme a Windows, dividendo in due parti l’hard disk

L’opzione 2 prevede che tu configuri il “dual boot”: è una procedura che all’avvio del computer fa comparire una schermata di selezione tra Windows e Linux. In alternativa puoi anche usare una “distribuzione live”: installi Linux su una chiavetta USB ed avvii il computer dalla chiavetta. Potrai usare il PC senza “rovinare” i dati già presenti sul disco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *